Bonus Under 35 Bonus Occupazione Mezzogiorno Bonus Giovani NEET Bonus Giovani Eccellenze

BONUS ASSUNZIONI 2019

Con la Legge di Bilancio 2019 è stato definito il contesto normativo complessivo degli incentivi all’occupazione, come il bonus per l’assunzione dei giovani laureati con 110 e lode e la riduzione dell’Ires in caso d’incremento occupazionale, il bonus occupazione Mezzogiorno  che si vanno ad aggiungere all’esonero contributivo del 50% per l’assunzione di giovani under 35 previsti dal decreto Dignità.

Vengono confermati alcuni degli incentivi già esistenti negli scorsi anni, come il bonus per l’assunzione delle donne residenti in aree svantaggiate, degli over 50 ed il bonus per chi assume lavoratori in Naspi e in cassa integrazione straordinaria.

In questo spazio di approfondimento ci concentreremo su 4 delle misure elencate: Bonus per Assunzione Under 35, Bonus Occupazione Giovani – NEET, Bonus Occupazione Mezzogiorno 2019 e Bonus Occupazionale Giovani eccellenze.

BONUS ASSUNZIONI UNDER 35

 Il Bonus consiste in uno sgravio del 50% dei contributi dovuti dai datori di lavoro all’INPS per un periodo complessivo di 3 anni in caso di contratto a tempo indeterminato, con un target compreso tra i 16 ed i 34 anni.

L’importo complessivo per ogni annualità è di € 3000, ripartiti su base mensile ed è rivolto ad aziende che non abbiano effettuato licenziamenti nelle stesse unità produttive per le quali è prevista l’assunzione del lavoratore under 35, con l’impegno che lo stesso lavoratore (o una figura analoga impiegata nella stessa unità produttiva) non venga licenziato nei 6 mesi successivi all’assunzione.

Può essere adottato anche in ambito agricolo e dalle cooperative che decidano di assumere con un contratto di lavoro a tempo indeterminato e, laddove possibile, può essere cumulato col Bonus Occupazione Mezzogiorno oltre che con le misure dedicate ai Neet, l’incentivo all’assunzione di disabili ed ai beneficiari del trattamento Naspi.

Un’ulteriore caratteristica del bonus è la “portabilità”: un nuovo datore di lavoro potrà beneficiare dell’eventuale bonus non utilizzato per il lavoratore nei 36 mesi precedenti.

Il bonus è strutturale: sarà, cioè, prorogato anche negli anni seguenti.

Dal 2021, però, varrà soltanto per le assunzioni di giovani sino ai 30 anni, salvo modifiche normative.

BONUS OCCUPAZIONE MEZZOGIORNO 2019

Con la legge di Bilancio 2019 è stato prorogato sino al 31 gennaio 2019 il bonus occupazione Mezzogiorno introdotto lo scorso anno.

L’agevolazione prevede un esonero totale per 12 mesi dei contributi Inps a carico dei datori di lavoro privati che assumeranno in Abruzzo, Molise, Sardegna, Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia lavoratori di età compresa tra i 16 anni e 34 anni, o con almeno 35 anni di età e privi di impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi.

L’importo dello sgravio può variare da un minimo di € 4030 ed uno massimo di € 8060 e può essere cumulato con altri sgravi contributivi come il Bonus Assunzione Under 35.

E’ ovvio che il richiedente dovrà soddisfare i criteri di regolarità contributiva e l’osservanza delle norme poste a tutela delle condizioni di lavoro.

Va precisato che l’incentivo spetta soltanto nel caso in cui l’Inps riscontri la necessaria copertura finanziaria.

BONUS OCCUPAZIONE GIOVANI – NEET

Neet è un acronimo inglese che indica una particolare condizione giovanile (“not engaged in education, employment or training” ovvero “non inserito in un percorso di studi, lavoro o formazione”) che affligge quasi 2 mln di giovani residenti in Italia stando a quanto riportato recentemente dall’Istat.

Per  questa platea è stata istituita già da qualche tempo una misura specifica, Incentivo occupazione Neet, prorogata di recente con un decreto Anpal.

L’incentivo consiste in un esonero totale dei contributi INPS per un periodo di 12 mesi per le aziende che assumono a tempo indeterminato giovani con un’età compresa tra i 16 ed i 29 anni che non siano impegnati in alcun tipo di percorso formativo scolastico o extra scolastico, nel periodo compreso tra il 1 gennaio ed il 31 dicembre 2019.

Lo sgravio può variare da un minimo di € 4030 ad un massimo di € 8060, su base annua, in funzione della tipologia di contratto (full-time o part-time purché a tempo indeterminato; vale anche per i contratti a scopo di somministrazione, o con contratto di apprendistato professionalizzante, per giovani registrati al Programma “Garanzia Giovani”).

Ne potranno beneficiare solo le aziende che saranno in regola con le norme a tutela delle condizioni di lavoro egli oneri contributivi.

Il bonus è cumulabile con altri sgravi fiscali, come il Bonus occupazione giovani under 35 riconosciuto dal decreto Dignità.

BONUS OCCUPAZIONALE GIOVANI ECCELLENZE

Col comma 706 della legge di Bliancio 2019 è stata introdotta una misura a favore degli studenti meritevoli e dei datori di lavoro che li vorranno assumere a tempo indeterminato.

La misura prevede uno sgravio totale dei contributi Inps per l’assunzione di lavoratori che abbiano conseguito una laurea magistrale entro la durata legale del corso di studi dal 1° gennaio 2018 al 30 giugno 2019, con una votazione pari a 110 e lode, prima del compimento del trentesimo anno di età; lo sgravio riguarda solo coloro che hanno conseguito il titolo di studio in università statali e non statali legalmente riconosciute (sono escluse le università telematiche).

Lo stesso sgravio è previsto altresì per coloro che assumeranno a tempo indeterminato un giovane (il limite in questo caso è fissato a 33 anni) in possesso di un dottorato di ricerca, ottenuto dal 1° gennaio 2018 al 30 giugno 2019.

Anche in questo caso il titolo di studio deve essere stato conseguito in università statali e non statali legalmente riconosciute (sono escluse, quindi, le università telematiche).

L’importo previsto oscilla tra € 4030 ed € 8060 ed è soggetto a “portabilità” ovvero un nuovo datore di lavoro, qualora il bonus non fosse stato già sfruttato nei 12 mesi precedenti all’assunzione, potrà avvalersene.

La misura esclude che tra i beneficiari dello sgravio possano esserci le università telematiche.